Fès

Magica Fès! Era nella lista delle città che avrei voluto visitare, ma non era certo programmato andarci così presto!
Ed è anche stato il mio primo viaggio interamente da sola. Direte, in Marocco?
Ebbene si! Devo dire che all’inizio anche io avevo qualche timore, ma una volta arrivata, mi sono sentita coccolata, dal vento caldo, dalla città e accolta dalle persone che ho incontrato.

Scegliere di andare in Marocco durante il Ramadan è stata un’altra scoperta, perché la città, le attività, la vita scorre diversa e segue, sempre più per colpa del cambiamento climatico, il ritmo del sole.

La città di giorno è deserta, non c’è quasi nessuno in giro – a maggior ragione che non possono bere – ed è quasi strano, visto che la Medina di Fès dicono essere una delle più trafficate – altro che quella di Marrakech! E poi, tutto d’un tratto, verso il calar del sole, quando l’aria si fa più fresca, ecco che inizia un brulicare di persone interminabile: pronte per la spesa!

E comunque, è vero che la Medina di Fès è impossibile da girare da soli, senza perdersi! Perché il telefono non funziona, nemmeno se aveste internet – i vicoli sono troppi, troppo stretti e fitti tra loro – ed è anche per questo che ho scelto di prendere una guida, più che per girare, proprio per conoscere altri aspetti della cultura marocchina.

Ho chiesto ad uno dei ragazzi del Riad in cui stavo – si chiama Riad El Amine ed è situato appena all’inizio della Medina, in una zona comoda a piedi, ma anche per prendere un petit taxi* – se fosse possibile trovare qualcuno con cui girare il giorno dopo e, con mia grande sorpresa, è arrivata Asmae.

* per i taxi, mi raccomando, occhio a prendere solo quelli rossi, cioè quelli ufficiali – anche se possono non sembrarlo dall’aspetto 😉

È stata molto gentile e molto carina, mi ha prima spiegato un po’ di storia della città per poi partire per un giro insieme. Doveva essere mezza giornata, ed è rimasta con me fino a metà pomeriggio!

Abbiamo fatto un giro molto interessante per la Medina, mi ha portato a vedere i palazzi principali, mi ha raccontato le loro tradizioni per i matrimoni e i funerali, abbiamo attraversato il mercato è comprato pane e frutta, mi ha fatto scoprire una delle più buone creme corpo mai prese – e mi ha finalmente portato a vedere le concerie!

Asmae potete contattarla su Facebook, non ha ancora un sito, ma le ho promesso che l’avrei raccomandata a chi fosse interessato ad un viaggio a Fès alla scoperta della cultura del Marocco. In più conosce davvero tutti, non so quante persone abbiamo incontrato che la conoscessero!!

pentola

camel

 

> Scopri gli altri miei posti preferiti in Africa

xoxo
a.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s